mercoledì 9 febbraio 2011

Dalla carta alla pellicola: i prossimi film Marvel!

Il salto da fumetto a cinema si sta rivelando estremamente fruttuoso per il mercato di Hollywood: dal primo film di Spider-Man di Sam Raimi, di dieci anni fa, quasi non si sono contati i progetti per portare fumetti e graphic novel sul grande shermo, passando da Superman a Trenta giorni di buio. La qualità è spesso stata altalenante, affiancando pellicole estremamente affascinanti, come V per Vendetta e Watchmen, a vere e proprie schifezze del calibro di Elektra e Hulk, vera delusione nonostante l’originale regia di Ang Lee.
La casa editrice che ha provveduto ad adattare il maggior numero di testate per il grande schermo è stata la Marvel, che oltre ai tre Spider-Man e ai già citati Hulk ed Elektra ha dato vita a due film sui Fantastici Quattro, a uno sul demoniaco Ghost Rider, al recente pulp Kick-Ass e alle acrobazie del supereroe cieco, Devil: nonostante critica e pubblico abbiano stroncato buona parte della produzione, la “Casa delle Idee” ha deciso di impegnarsi dal 2008, fondando i Marvel Studios per poter prendere a pieno le decisioni senza appoggiarsi a produzioni esterne, in uno dei più ambiziosi progetti cinematografici di sempre, ossia una pesante trasposizione cinematografica del suo principale gruppo di supereroi, i Vendicatori.
Locandina non ufficiale del film sui Vendicatori
I due Iron Man e L’Incredibile Hulk (da non confondere con l’orribile film già citato), così come gli attesissimi Thor e Captain America: the first Avenger, non sono infatti altro che introduzioni a The Avengers, previsto per il 2012, che vedrà gli eroi unirsi per fronteggiare una terribile minaccia comune, della quale non si sa ovviamente ancora nulla. Il progetto, monumentale, prevede ben tredici film (tre su Iron Man, uno su Hulk, tre su Thor, tre su Capitan America e tre sul gruppo nel suo insieme), e una serie di cortometraggi dedicati ad alcuni personaggi meno noti ma comunque presenti nel film, come il gigantesco Giant-Man e il mistico Dottor Strange.
La presenza della Marvel, ora di proprietà del colosso Disney, sul mercato si è potuta constatare al Superbowl, dove per la modica cifra di 100.000 dollari al secondo si è accaparrata ben un minuto di pubblicità per promuovere i film su Thor e Capitan America, presto in uscita.
Thor (interpretato da Chris Hemsworth, già visto in Star Trek: il futuro ha inizio, e diretto da Kenneth Branagh) racconterà le peripezie del dio del tuono, figlio di Odino (Anthony Hopkins) e fratellastro del subdolo Loki (Tom Hiddleston): bandito sulla Terra per aver stupidamente dato il via a un conflitto tra dei e demoni, la divinità imparerà la compassione e l’umiltà dalla bella Jane (Natalie Portman) giusto in tempo per affrontare il fratello, salito al potere.
Captain America sarà invece un film di guerra, incentrato sul supersoldato Steve Rogers (Chris Evans, già superoe in alcuni vecchi Batman e ne I Fantastici Quattro) e sulla sua lotta durante la seconda guerra mondiale contro lo spietato Teschio Rosso (Hugo Weaving).
Oltre ai due film appena citati, previsti in Italia rispettivamente per il 29 aprile e per il 27 luglio di quest’anno, la Marvel ha in previsione un nuovo Spider-Man, completamente slegato dai precedenti e, sfortunatamente, ancora legato alla proprietaria dei diritti cinematografici Sony, e altri film connessi al pur sempre ambizioso progetto sui mutanti noti come X-Men, già protagonisti di quattro film: X-Men: First Class narrerà le origini della scuola per giovani mutanti, mentre Wolverine 2 vedrà Hugh Jackman riprendere i panni del supereroe con gli artigli e Deadpool metterà in gioco il dissacrante quanto violento anti-eroe mercenario che grande successo sta riscuotendo adesso sulle pagine dei fumetti americani.
La speranza è che, con così tanta carne al fuoco, il mondo del fumetto possa finalmente, grazie al grande schermo, ottenere la visibilità e il riconoscimento che finora ha sempre solo parzialmente ricevuto.

Falco_Nero87

3 commenti:

Giowgio ha detto...

per riprendere ed ampliare l'articolo, c'è abbastanza carne al fuoco per avere orgasmi come quelli di un maiale.

Falco_Nero87 ha detto...

Esigenze di spazio^^

In futuro, mi piacerebbe parlare dei progetti DC, con i nuovi Batman, Superman e Green Lantern...

D9P ha detto...

esigenze di spazio..spazio ce n'è! e soprattutto ce n'è per tutti! anche per giowgio....

Posta un commento