mercoledì 2 febbraio 2011

Android arriva in vetta

Molti di voi probabilmente leggendo questo titolo nemmeno sapranno di cosa si sta parlando quindi è bene inquadrare l’argomento trattato.
L’articolo in questione vuole dare, oltre alla notizia in se, una visione generale dei principali sistemi operativi installati sui vari smartphone presenti sul mercato con le principali caratteristiche e funzionalità.
Partiamo però dall’evento in questione: Android, sistema operativo open source sviluppato da Google riesce nella difficile impresa di scavalcare Symbian e Apple iOS diventando la piattaforma più diffusa al momento su telefonini intelligenti. La crescita del OS (Operating System) di Google è impressionante se si pensa che c’è stato un incremento del 615% rispetto al quarto trimestre del 2009 arrivando a detenere,  alla fine del 2010 il 33% del mercato globale.  Questi numeri sono da mettere in relazione con i dati relativi agli altri sistemi operativi: Symbian, OS di Nokia che fino a ieri era di fatto il più venduto è passato dal 44,4% al 30,6%; Apple iOS, utilizzato su iPhone, iPod touch e iPad, rimane stabile al 16%; Research in Motion con il suo BlackBerry OS a quota 14,4% perde circa 6 punti percentuali mentre Windows Phone ha pressoché dimezzato la sua presenza: 7% nel 2009, 3% nel 2010.
L’ascesa di Android è dovuta a diversi fattori, proviamo ad analizzarli. Il sistema operativo sviluppato da Google è di tipo Open source, basato sul kernel Linux. Avendo questo tipo di caratteristiche, permette una grandissima personalizzazione e a differenza di Apple e Symbian presenta un approccio aperto e flessibile. Un'altra caratteristica che ne ha favorito lo sviluppo e la diffusione è sicuramente il fatto che tale sistema operativo possa essere installato su molteplici smartphone di marche diverse, cosa non possibile con Apple iOS utilizzabile esclusivamente da iPhone; con Symbian di proprietà esclusiva Nokia; e con BlackBerry OS che come si può facilmente intuire dal nome è fruibile solamente con cellulari BlackBerry. L’unico OS presente su cellulari di marche differenti, oltre ad Android, è Windows Phone che però vista la sua lentezza, totale rigidità e pressoché nulla possibilità di personalizzazione, non è in grado di competere.
Il fatto che Android sia un sistema Open Source ne ha sicuramente favorito la diffusione, non tanto per la possibilità di modificare il sistema in sè, cosa per altro possibile richiedendo i permessi di root (perdendo però così la garanzia del prodotto), quanto perché ciò ha dato la possibilità di sviluppare un numero elevatissimo di applicazioni tutte regolarmente registrabili e scaricabili, gratuitamente e non, dall’Android Market.
Altro fattore fondamentale oltre a quelli già descritti è l’altissima multimedialità del prodotto: tale OS è sviluppato in modo da garantire e favorire qualunque funzione multimediale presente su smartphone, dall’accesso a Internet (3G, Wi-fi e HSDPA), musica con molti programmi simili al classico player di iPhone, video in alta definizione con possibilità di visualizzare file video di qualunque estensione e Gps che utilizza il sistema Google Maps.
Infine è bene ricordare anche la recente diffusione delle “Tablet”, concorrenti (e con molte più funzionalità) di iPad, molte delle quali equipaggiate appunto con Android in versione 2.2, che hanno ulteriormente favorito la diffusione di questo OS.
Mywo

6 commenti:

Alessio ha detto...

"L’unico OS presente su cellulari di marche differenti, oltre ad Android, è Windows Phone che però vista la sua lentezza, totale rigidità e pressoché nulla possibilità di personalizzazione, non è in grado di competere."

Rischioso un commento del genere non trovate? La peronalizzazione è certamente inferiore su WP7, ma non certamente nulla. Basta pensare ai vari widget completamente adattbili a piacere e alle app presenti su market Microsoft.

Lento poi? Personalmente ho testato un LG U900 e un HTC Mozart e sono rimsato abbastanza soddisfatto dalla velocità. Montano processori Quadcomm da 1Ghz, direi che l'interfaccia risulta fluida e senza scatti particolari.

Ad ogni modo concordo. Ora come ora presenta ancora troppe lacune per competere con Android e IOS. E per certi versi anche con il nuovo Blackberry OS 6. Ma trovo che queste differenze sono visibili ahimè, più che nella personalizzazione, proprio nelle funzionalità di base, fattore ben più grave.

Mywo ha detto...

Purtroppo non ho avuto la possibilità di provare WP7 e la mia conoscenza di tale OS è pertanto ridotta e riconducibile solo a recensioni e prove lette su Internet. L'articolo comunque non voleva essere propriamente tecnico ma il fatto principale era sottolineare l'ascesa di Android.
Grazie comunque del commento/critica costruttiva, sempre ben accetti!

Andrew ha detto...

Winzozz cacca a prescindere, il resto degli OS solo grande fuffa! lol... l'unico a concorrere sarebbe l'iOS di Apple, ma se facessero il porting su altri sistemi non avrebbe nessuna differenza rispetto ad Android..

Alessio ha detto...

L'articolo è molto interessante però, e la nuova sezione mi piace parecchio, mi sento un po' a casa!

Continuate così ragazzi!

D9P ha detto...

Se sei l'Alessio che penso io (o anche no), perchè non contribuisci?? questa sezione ha bisogno di scrittori!! una volta ogni tanto, senza impegno..dai!!

Paulo ha detto...

Un articolo molto interessante che mi piace molto buono e molto istruttiva. Continuare a fare.

Posta un commento